LIBERI DI AMARE - Il rispetto degli altri e del loro modo di essere
 
Stai leggendo il giornale digitale di IS Einaudi Pareto su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

LIBERI DI AMARE

Il rispetto degli altri e del loro modo di essere

Il termine omofobia deriva dal greco e significa letteralmente “paura dello stesso”,  ma oggi viene utilizzato per indicare l’avversione verso gli omosessuali.

Non si è omofobi sin dalla nascita: lo si diventa per effetto dei messaggi che la famiglia, la politica e i media ci trasmettono.

“L’omosessualità è un disordine nella costruzione della propria identità, è una tendenza contro il progetto di Dio”.

Difficile credere che queste frasi siano state pronunciate da ragazzini tra gli 11 e i 13 anni. Non oso immaginare che pensieri possano avere gli adulti che danno certi insegnamenti.

In Brasile l’omofobia uccide una persona ogni 19 ore. In un terzo degli stati del mondo l’omosessualità è considerata un reato e in 13 è condannata addirittura con  la pena di morte. In Europa l’Italia è solo al 32esimo posto su 49 in Europa nella classifica Rainbow Europa di Ilga che valuta lo stato dei diritti umani di persone omosessuali, bisessuali e transessuali. La legge Cirinnà, ovvero la norma sulle unioni civili e sulla convivenza tra persone omosessuali in Italia, è entrata in vigore il 5 giugno 2016. Eppure ancora certe persone la vedono come qualcosa di anormale. Ho chiesto ad alcuni amici quale fosse il loro pensiero sull’argomento e le risposte sono state queste:

“Per me l’omosessualità è normalità, ma mi trovi in disaccordo con la transessualità”

“È solo questione di gusti”

“Ognuno è chi vuole essere”

“Per me non fa alcuna differenza”

“Sono cresciuto con pensieri sbagliati trasmessi dalla mia famiglia e ammetto di essere stato inizialmente omofobo anch’io, ma, quando sono cresciuto, ho conosciuto delle persone che mi hanno fatto pensare che quello sbagliato forse ero io, perché imporre a qualcuno la mia visione della vita equivale a togliergli la libertà”.

L’amore è amore e ognuno è libero di essere chi vuole.

Ai bambini diciamo che “sono sbagliati” se preferiscono giocare con le bambole.. Questi bambini non riusciranno ad essere sé stessi per paura di “essere sbagliati”.

Molti adolescenti hanno sofferto a lungo per la paura di non essere accettati o di essere derisi, tanti sono stati insultati e anche picchiati per le loro tendenze sessuali, alcuni si sono persino tolti la vita perché emarginati. Come definireste voi tutto ciò se non con la parola ingiustizia? Vi piacerebbe se qualcuno vi discriminasse per la vostra sessualità?

Sono eterosessuale e tengo alla mia libertà e proprio per questo ritengo fondamentale rispettare la libertà di tutti in ogni aspetto della vita.

di Valentina Sanfilippo


Parole chiave:

amare , omofobia

Condividi questo articolo





edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

Invia la tua Idea clear remove

Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
account_circle
pin_drop
Seleziona il tuo Istituto

Seleziona l'ambito della tua idea

mode_edit

thumb_up

La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

Grazie!

doneChiudi
Chiudi
Chiudi