Più cibo, meno spreco - "Il tipo di spreco più pericoloso è quello che non siamo in grado di riconoscere"
 
Stai leggendo il giornale digitale di Mattioli Vasto su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

Più cibo, meno spreco

"Il tipo di spreco più pericoloso è quello che non siamo in grado di riconoscere"

 Abbiamo perso la consapevolezza del valore del cibo e questo produce danni all’ambiente, alla salute e all’economia.

Prima di arrivare sulle nostre tavole gli alimenti, oltre ad avere un forte impatto sull’ambiente, coinvolgono diverse risorse naturali. Gettare cibo significa dissipare acqua: gran parte del fabbisogno idrico mondiale è infatti legato alla produzione di alimenti.

Dal 1974 ad oggi lo spreco alimentare nel mondo è aumentato del 50%, ma solo di recente la questione è stata trattata come un vero e proprio problema. Il 40% del cibo prodotto negli Stati Uniti finisce in discarica. In Gran Bretagna si buttano tra i rifiuti 6,7 milioni di tonnellate di cibo ancora perfettamente consumabile. Lo spreco alimentare nel mondo è una realtà drammatica che vede finire nella pattumiera miliardi di tonnellate di cibo. Su 3,9 miliardi di tonnellate di alimenti prodotti, 1,3 finiscono nella spazzatura. 


Lo spreco alimentare evidenzia tre punti critici:
-Food losses: si riferisce alle perdite che si determinano a monte della filiera agroalimentare, durante la coltivazione o l’allevamento, la raccolta e il trattamento della materia prima.
-Food waste: vale a dire gli sprechi che avvengono durante la trasformazione industriale, distribuzione e produzioni in eccedenza (prodotto invenduto).
-Sprechi domestici: ossia gli alimenti acquistati ma che non finiscono sulla tavola dei consumatori perché lasciati a  scadere nel frigo o nella dispensa.


In Italia, in un anno, si spreca tanto cibo quanto occorrerebbe al fabbisogno alimentare di tre quarti della popolazione. Si sfamerebbero cioè quasi 44 milioni e mezzo di persone. Stando a una ricerca scientifica del 2012, lo spreco alimentare in Italia ha toccato i 1.226 milioni di metri cubi d’acqua, uno spreco idrico incredibile se si pensa che la stessa quantità di acqua potrebbe soddisfare il fabbisogno idrico annuo di 19 milioni di italiani. Sul fronte delle emissioni, sono 24,5 i milioni di tonnellate di biossido di carbonio sprigionati inutilmente in atmosfera per produrre beni alimentari destinati alla pattumiera. Il 50% degli sprechi avviene in casa.

Per questo il ministero delle Politiche agricole e forestali ha messo a punto una serie di consigli per combattere gli sprechi quotidiani: dalla lista prima di fare la spesa alla lettura della data di scadenza. Dovremmo fermarci a riflettere sul fatto che al mondo c'è troppa gente che ogni giorno muore di fame. È doveroso quindi combattere lo spreco alimentare: in un mondo dove milioni di persone sono sottonutrite, sprecare cibo è un’ infamia.


Parole chiave:

ambiente , cibo , dati , spreco

Condividi questo articolo




 

edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

Invia la tua Idea clear remove

Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
account_circle
pin_drop
Seleziona il tuo Istituto

Seleziona l'ambito della tua idea

mode_edit

thumb_up

La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

Grazie!

doneChiudi
Chiudi
Chiudi