Malacarne - Essere donne negli anni sbagliati
 
Stai leggendo il giornale digitale di Mattioli Vasto su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

Mattioli Vasto Cultura 12/06 12/06

Malacarne

Essere donne negli anni sbagliati

 

 

“Malacarne” è tutto ciò che non risulta essere affine alle misure del tempo.

La “normalità” all’epoca del Fascismo era un valore da tenere ben saldo, riducendo in brandelli la vita di chi osava uscire dai rigidi schemi, non svolgendo i propri doveri.

La donna, in particolar modo, non poteva permettersi di sbagliare ma doveva avere ben chiari i suoi limiti. In quanto donna e procreatrice, era ella stessa il volto della madrepatria che, nel duro periodo bellico, necessitava di rigorosità e braccia armate. Chiunque non era conforme alle buone leggi, anche e soprattutto morali, era ritenuto pazzo e bisognoso d’aiuto. A riformarlo ci avrebbe pensato proprio il manicomio, freddo e anch’esso folle, che man mano assunse sempre più una funzione “rieducativa”.

Vengono a galla identità nascoste di centinaia di madri, moglie, sorelle. Tutte accomunate dall’orrore della guerra, dall’essere donne negli anni sbagliati.

Nel saggio di Annacarla Valeriano, ad essere esaminate sono le pazienti del manicomio di S. Antonio Abate di Teramo, mediante una “rispolverata” ai loro fascicoli. Vengono riportati i singoli casi, rendendo il lavoro, seppure complicato, frutto di un’idea originale. Si cerca di dar voce a chi non è mai stato ascoltato, attraverso storie, testimonianze, messaggi e concetti chiave che, espressi, rimangono fermi nella mente.

Interessante è il giudizio medico che ritrae la realtà, mediante giochi di parole, a favore del contesto storico-sociale, così come anche le citazioni di filosofi ed altri autori riportate nel testo. Sono molti, forse troppi i riferimenti ad opere di altri scrittori.

Lo stile del saggio riporta all’epoca fascista, in quanto strutturato in maniera schematica e funzionale.

                                                                                                                                                                                 Buda Raluca


Parole chiave:

Condividi questo articolo




 

edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione a cui inviare il tuo articolo

edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza in un progetto di alternanza Scuola-Lavoro.
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto e racconta la tua esperienza. La redazione e il capo-redattore riceveranno e pubblicheranno il contenuto su Scuolalocale, nell’area progetti Scuola-Lavoro.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare. Non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

Invia la tua Idea clear remove

Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
account_circle
pin_drop
Seleziona il tuo Istituto

Seleziona l'ambito della tua idea

mode_edit

thumb_up

La tua idea è stata inviata a Scuolalocale!

Grazie!

doneChiudi
Chiudi
Chiudi