“Vasto jazz” visto con gli occhi di una spettatrice - Il concerto del trio di Aaron Goldberg ha conquistato un numeroso pubblico
 
 
    Leggi il giornale di un istituto
     

      • Macerata - I.P.S.E.O.A. "G. Varnelli" (in attivazione)
      • Campobasso - Liceo Classico "Mario Pagano" (in attivazione)
      • Isernia - I.S.I.S. "FERMI-MATTEI" - ISERNIA (in attivazione)
      • Termoli - I.I.S. Boccardi - Tiberio (in attivazione)
      • Trivento - N. Scarano (in attivazione)

      Mattei Attualità 18/07 18/07

      “Vasto jazz” visto con gli occhi di una spettatrice

      Il concerto del trio di Aaron Goldberg ha conquistato un numeroso pubblico

      Venerdì 14 luglio, a Vasto, si è tenuto il concerto jazz del trio di Aaron Goldberg. Inizialmente pianificato all'interno del cortile di Palazzo d'Avalos, l'evento è stato poi spostato in serata (probabilmente per via della pioggia del pomeriggio) nei giardini dello stesso Palazzo.

      Lo scenario, però, non ha perso il suo valore: le colonne storiche, il verde, i colori soffici delle luci e l'atmosfera accogliente e fresca hanno ben tenuto testa alla serata immaginata.

      I posti a sedere, che abbracciavano il palco, sono stati occupati da un numeroso pubblico che si è lasciato stupire e trasportare dal trio.

      Attraverso le note del suo piano, Aaron Goldberg ha infuso tutta la sua energia e la sua passione, facendo trasparire anche il suo lato comico e giocoso.

      Ad accompagnarlo sono stati un italiano, Dario Deidda, al basso, e un americano, Gregory Hutchinson, alla batteria. 

      Durante l'esibizione la comunicazione dei musicisti ha mostrato quanto fossero in grado di comprendersi anche solo con gli sguardi e capaci di organizzare alla perfezione ogni singolo brano, scegliendo quando fosse stato  l'attimo di enfatizzare o meno alcuni momenti degli "arrangements".

      Fra i brani suonati si trovano "Tokyo Dream", una composizione dedicata all'attivista dell'Angola Luaty,"Isn’t this my sound around me" e "Second chance".

      Quello del 14 luglio è stato un evento tanto atteso, che ha dato a Vasto l'onore di avere come ospite un trio così importante, capace di conquistare tutti con un virtuoso, magico e coinvolgente stile musicale fatto di tempi dispari, scale modali e blue notes.

      Ruzzi Clara Mariagilda


      Parole chiave:

      concerti , jazz , musica , palazzo d'avalos

      Condividi questo articolo



       

       

      edit

      Scrivi su Scuolalocale clear remove

      Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto.
      account_circle
      email
      Seleziona la redazione a cui inviare il tuo articolo
      mode_edit
      Foto attach_file
      Indietro
      thumb_up

      Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

      Attendi una loro risposta, grazie!

      doneChiudi
      Racconta la tua esperienza in un progetto di alternanza Scuola-Lavoro.
      Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto e racconta la tua esperienza. La redazione e il capo-redattore riceveranno e pubblicheranno il contenuto su Scuolalocale, nell’area progetti Scuola-Lavoro.
      account_circle
      email
      Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
      Seleziona il progetto che vuoi raccontare. Non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
      mode_edit
      mode_edit
      mode_edit
      mode_edit
      mode_edit
      mode_edit
      mode_edit
      mode_edit
      mode_edit
      Foto attach_file
      Indietro
      thumb_up

      Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

      Attendi una loro risposta, grazie!

      Chiudi
      Chiudi