Yoga e musica classica: cibo per l’anima e per la mente - Protagonisti i piccoli allievi della Scuola dell’Infanzia dell’Incoronata
 
 
    Leggi il giornalino di un Istituto
     


      Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
      Rimuovi questa edizione come predefinita

      Yoga e musica classica: cibo per l’anima e per la mente

      Protagonisti i piccoli allievi della Scuola dell’Infanzia dell’Incoronata

      15 giugno 2017… saggio finale dei progetti extracurriculari organizzati dalla Scuola dell’Infanzia Incoronata della Nuova Direzione Didattica di Vasto, la cui dirigente è la prof.ssa Nicoletta Del Re.

      Il 23 febbraio partiva il progetto di musica classica, dedicato ai bambini di tre e quattro anni. Durante le nove lezioni, i piccoli si sono avvicinati alla musica, imparando ad ascoltare, percepire i suoni e riprodurli con strumenti realizzati a mano.

      La referente del plesso, l’insegnante Paola Melis, ha narrato la storia “Come nasce una melodia”. I bambini, sulle note di “Per Elisa” di Beethoven, hanno messo in scena un bellissimo spettacolo, le cui protagoniste, le cinque linee del pentagramma, durante una rilassante passeggiata, hanno incontrato i fiori bianchi, rosa e gialli, a simboleggiare le note musicali. Dall’incontro è scaturita un’armoniosa melodia, personificata da leggiadri fanciulli, che descrivevano il volo libero e aggraziato di eleganti e teneri uccellini.

      Il 3 marzo partiva il progetto yoga, dedicato ai bambini di cinque anni. Durante le nove lezioni, i bimbi hanno sviluppato importanti capacità di silenzio, ascolto, respirazione, concentrazione, rilassamento, postura ed equilibrio, per raggiungere un’armonia tra corpo, mente e anima.

      L’insegnante Caterina Vinciguerra, la promotrice del Progetto, ha raccontato la storia “La Sirenetta”. I protagonisti, durante la lettura, hanno interpretato gli avvenimenti del racconto: tante sirenette, incuriosite dal mondo esterno, hanno deciso di uscire dall’oceano per esplorare la terraferma. Durante il  viaggio hanno fatto piacevoli incontri con gli animali e la natura. Ad ogni incontro, i bambini hanno rappresentato la posizione yoga corrispondente: albero, leone, gatto, fiore. Per concludere, un’emozionante lode e ringraziamento alla natura con l’intramontabile inchino sulla parola Namastè, ricollegandosi alla famosissima canzone di Francesco Gabbani “Occidentali’s Karma”, tanto amata dai bimbi.

      Io, sindaco dei ragazzi Simone Di Minni, ho partecipato con entusiasmo alla rappresentazione e al termine, complimentandomi con i bambini e con le insegnanti, ho voluto condividere il mio pensiero.

      “E’ importante, nella vita, avere e coltivare delle passioni e degli interessi: la musica, la danza, lo sport, la lettura, il cinema, il teatro... Mai nella vita bisognerebbe dire “Mi sto annoiando”. Ogni cosa che facciamo la dobbiamo fare bene, con amore e con dedizione, perché solo così saremo felici e soddisfatti.

       

      Inoltre, è importante non isolarsi e non essere dipendenti da televisioni, tablet, playstation, computer ed altri strumenti tecnologici che ci chiudono in un mondo virtuale e ci impediscono di vivere in relazione con gli altri, di socializzare e di apprezzare la bellezza della condivisione.

      Per questo sono importantissimi questi progetti che vengono proposti nelle scuole, per conoscere e approfondire delle discipline, degli sport, degli interessi che ci aiutano a crescere.”

       

      “Il ritmo del corpo, la melodia della mente e l’armonia dell’anima creano la sinfonia della vita.”

       

      Il sindaco dei ragazzi e delle ragazze

      Simone Di Minni

       


      Condividi questo articolo



       

       
       
       
       
       
       
       
       
       
       
       

      Seguici su Facebook!


      Chiudi
      Chiudi