Donare sangue per gli altri, ma anche per noi stessi - Il 14 giugno si celebra la Giornata mondiale del donatore di sangue
 
 
    Leggi il giornalino di un Istituto
     


      Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
      Rimuovi questa edizione come predefinita
      Mattei Attualità 14/06 14/06

      Donare sangue per gli altri, ma anche per noi stessi

      Il 14 giugno si celebra la Giornata mondiale del donatore di sangue

      Il 14 giugno, dal 2004, viene festeggiata la Giornata mondiale del donatore di sangue. La scelta di questo giorno non è stata casuale: il 14 giugno è anche il giorno della nascita di Karl Landsteiner, biologo e fisiologo che nel 1900 scoprì i gruppi sanguigni umani A, B e 0.

      La scoperta gli procurò il premio Nobel e portò all'impiego pratico e diffuso della trasfusione di sangue. Landsteiner, insieme a Alexander Wiener, scoprì anche il fattore sanguigno Rh poco tempo dopo.

      Le celebrazioni ufficiali pianificate dall'Organizzazione Mondiale della Sanità di quest’anno si terranno nella capitale del Vietnam, Hanoi, e avranno lo slogan “Che cosa puoi fare? Dona sangue. Dona ora. Dona spesso”, volto a sensibilizzare e incoraggiare tutti i cittadini a donare sangue.

      Anche il Ministero della Salute festeggerà questa giornata con un evento a Roma insieme alle istituzioni e alle associazioni del volontariato del sangue.

      Donare il sangue periodicamente è un atto di solidarietà verso gli altri, ma anche verso noi stessi.

      Senza donazioni molti bambini malati di leucemia non potrebbero sopravvivere, così come le persone in gravi condizioni dopo un incidente, ma anche quei pazienti che necessitano di trasfusioni per via di un'operazione chirurgica.

      Donare sangue periodicamente sprona ad avere uno stile di vita bilanciato e garantisce ai donatori un controllo costante dello stato di salute, attraverso visite sanitarie e accurati esami di laboratorio.

      Tuttavia in questo periodo estivo c'è una richiesta maggiore di sangue, in Italia si rilevano forti diminuzioni nella raccolta di sangue poiché la partenza per le vacanze contribuisce a interrompere i consueti flussi di raccolta.  Approfitta di questi giorni per informarti su questo importante tema.

      Dona sangue. Dona ora. Dona spesso.

      Clara Mariagilda Ruzzi


      Condividi questo articolo



       

       
       
       
       
       
       
       
       
       
       
       

      Seguici su Facebook!


      Chiudi
      Chiudi