F1, si parte! Tutte le novità del 2017 - Campionato iniziato a Melbourne
 
 
    Leggi il giornalino di un Istituto
     


      Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
      Rimuovi questa edizione come predefinita
      Spataro Sport 06/06 06/06

      F1, si parte! Tutte le novità del 2017

      Campionato iniziato a Melbourne

      A Melbourne è cominciato il mondiale di F1 2017. Le vetture sono state rinnovate, sono più veloci e le gomme sono più larghe. A Melbourne i tifosi del cavallino rosso hanno esultato per la grande prestazione di Sebastian Vettel che è arrivato primo davanti alle due Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas; quarta l’altra Ferrari di Kimi Raikkonen.

      LA MONOPOSTO
      Sono cambiate  le dimensioni delle vetture che sono più grandi. L’estensione dell’ala anteriore passa da 1600 mm a 1800 mm. L’ala posteriore è più lunga, ma finalmente ritrova una forma più bassa. La larghezza complessiva della monoposto sale a 2000 mm dai precedenti 1800 mm. E’ aumentato il peso complessivo di una ventina di chili e sul cofano posteriore è comparsa la cosiddetta “ pinna di squalo”. 

      LA VELOCITA’
      I primi test hanno confermato le previsioni delle vetture che saranno dai 3 ai 5 secondi al giro, più veloci rispetto all’anno scorso.
      A Montmelò si è tornati su tempi che non si vedevano dal 2007, i piloti entreranno in curva molto più rapidamente soprattutto grazie all’aerodinamica e alle gomme maggiorate.

      PILOTI E TEAM 
      Con l’addio a Nico Rosberg a fine 2016, i piloti saranno: Lewis Hamilton, Sebastian Vettel, Kimi Raikkonen, Fernando Alonso, Valterri Bottas, Esteban Ocon, Pascal Wehrlain, Kevin Magnussen, Nico Hulkember e i nuovi acquisti sono: Stoffel Vandoorne, Lance Stroll e il nostro Antonio Giovinazzi originario della Puglia nel paese di Martina Franca che esordisce a sorpresa con la Sauber in prestito dalla Ferrari in F1 all’età di 23 anni.

      Classe II S.S. I Grado di Gissi
      Istituto Omnicomprensivo “G. Spataro”

      di Antonino Dolce (a.dolce@zonalocale.it)


      Parole chiave:

      ferrari , formula 1

      Condividi questo articolo



       

       
       
       
       
       
       
       
       
       
       

      Seguici su Facebook!


      Chiudi
      Chiudi