Holy Color Day: la festa più colorata d’Abruzzo - Il 2 Giugno presso lo stadio di Montemarcone di Atessa si è svolto l’Holy Color Day
 
 
    Leggi il giornale di un istituto
     

      • Macerata - I.P.S.E.O.A. "G. Varnelli" (in attivazione)
      • Campobasso - Liceo Classico "Mario Pagano" (in attivazione)
      • Isernia - I.S.I.S. "FERMI-MATTEI" - ISERNIA (in attivazione)
      • Termoli - I.I.S. Boccardi - Tiberio (in attivazione)
      • Trivento - N. Scarano (in attivazione)

      Holy Color Day: la festa più colorata d’Abruzzo

      Il 2 Giugno presso lo stadio di Montemarcone di Atessa si è svolto l’Holy Color Day

      Holy Color DayDopo il successo ottenuto lo scorso anno, l’iniziativa della festa più colorata d’Abruzzo è stata riproposta. Il giorno 2 Giugno si è tenuta la terza edizione dell’Holi Color Day presso lo stadio di Montemarcone di Atessa.

      La festa dei colori prende ispirazione da "Holi" il Festival indiano che celebra il risveglio della primavera, la vittoria del bene sul male, l’annullamento delle differenze di genere. Le persone si dipingono con colori diversi in segno di libertà, un gesto che permette di abbattere tutte le diversità socio-culturali e sentirsi uguali senza alcuna distinzione.

      Nella mattinata si è tenuta la Color Day Run alla quale hanno partecipato circa 200 persone, non con l’obiettivo di raggiungere la massima performance o il miglior tempo ma il massimo livello di divertimento e benessere. La giornata è stata allietata dalla musica di Dj Osso direttamente da M2O e di altri Dj di fama internazionale, accompagnati dalla voce di Marica Voice, mentre giochi per tutte le età riempivano lo Stadio dando occasione di svago anche ad intere famiglie.

      "Dipingendoci di mille colori annulliamo le differenze e abbattiamo le barriere mentali tipiche della nostra società: la paura di sporcarsi, la paura di sbagliare, la limitazione del pensiero creativo, arricchendoci simbolicamente di una nuova identità multiculturale. A volte le parole non bastano e allora servono i colori, le forme, le note, le emozioni, le persone.”  In un mondo ossessionato dalle apparenze, sconfiggere le barriere del diverso è la chiave giusta per muovere i primi passi verso il progresso.

                                                                         

      Caterina Gasparrini


      Parole chiave:

      atessa , holy color day , iniziative

      Condividi questo articolo



       

       

      edit

      Scrivi su Scuolalocale clear remove

      Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto.
      account_circle
      email
      Seleziona la redazione a cui inviare il tuo articolo
      mode_edit
      Foto attach_file
      Indietro
      thumb_up

      Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

      Attendi una loro risposta, grazie!

      doneChiudi
      Racconta la tua esperienza in un progetto di alternanza Scuola-Lavoro.
      Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto e racconta la tua esperienza. La redazione e il capo-redattore riceveranno e pubblicheranno il contenuto su Scuolalocale, nell’area progetti Scuola-Lavoro.
      account_circle
      email
      Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
      Seleziona il progetto che vuoi raccontare. Non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
      mode_edit
      mode_edit
      mode_edit
      mode_edit
      mode_edit
      mode_edit
      mode_edit
      mode_edit
      mode_edit
      Foto attach_file
      Indietro
      thumb_up

      Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

      Attendi una loro risposta, grazie!

      Chiudi
      Chiudi