Tenersi in allenamento senza mai scoraggiarsi - L’importanza di andare in palestra facendo attenzione anche all’alimentazione
 
 
    Leggi il giornalino di un Istituto
     


      Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
      Rimuovi questa edizione come predefinita
      Mattei Sport 22/04 22/04

      Tenersi in allenamento senza mai scoraggiarsi

      L’importanza di andare in palestra facendo attenzione anche all’alimentazione

      La società del terzo millennio, caratterizzata da ritmi frenetici, richiede che si riesca a trovare e incastrare al posto giusto un’ora del proprio tempo per andare in palestra tra i tanti impegni, tra cui il lavoro, la famiglia e lo studio. Ma perché farlo? Serve davvero?

      Queste sono sicuramente le domande che ci poniamo prima ancora di iscriverci in palestra. Troviamo subito una risposta facendo una breve ricerca su internet: cambiamento dell’aspetto esteriore e di quello interiore, aumento della resistenza al dolore, aumento della massa magra e diminuzione di quella grassa dopo neanche tre mesi.

      Ciò che leggiamo ci fa sognare ad occhi aperti e per questo corriamo in palestra, convinti di diventare dei palestrati o di perdere 10 kg in una settimana. Ma il web ci mente? Assolutamente no, però non serve andare un’oretta in palestra ad alzare due pesi, fare cinque minuti di tapis roulant e una chiacchierata per poi correre subito al McDonald’s a prendersi un panino.

      Così facendo, dopo due settimane, vorremo lasciare la palestra a causa dalla delusione derivante dall’esperienza negativa: un atteggiamento sbagliato, perché i miglioramenti si ottengono con il sacrificio, la volontà, con l’essere felici per quello che si sta facendo e con il fare attenzione all’alimentazione.

      Solo mangiando il giusto quantitativo di carboidrati per avere energia a sufficienza e sopportare lo sforzo e la stanchezza si possono raggiungere risultati importanti. Non bisogna negare il fatto che tutto ciò sia difficile, ma l’importante è avere in mente i propri obiettivi e non avere fretta di migliorare, perché i progressi arriveranno quando meno ce lo aspettiamo.

      Come dice lo scrittore inglese Peter Cameron, “One day this pain will make sense to you”. Tanta fatica alla fine verrà ripagata!

      Francesca Marzulli


      Parole chiave:

      sport , alimentazione , felicità , palestra

      Condividi questo articolo



       

       
       
       
       
       
       
       
       
       
       

      Seguici su Facebook!


      Chiudi
      Chiudi