Elisabetta I Tudor era forse un uomo? - Curiose teorie e leggende attorno a una delle più grandi regine di tutti i tempi
 
 
    Leggi il giornalino di un Istituto
     


      Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
      Rimuovi questa edizione come predefinita
      Mattei Curiosità 10/04 10/04

      Elisabetta I Tudor era forse un uomo?

      Curiose teorie e leggende attorno a una delle più grandi regine di tutti i tempi

      Elisabetta I Tudor nacque a Greenwich il 7 settembre 1533. Il suo regno durò dal 17 novembre 1558 fino al 24 marzo 1603. Tutti ritengono che il suo regno coincise con il periodo più prospero per l’Inghilterra e che lei fu una delle più grandi sovrane di tutti i tempi. Ma siete sicuri che sia stato davvero così?

      In campo militare, se si pensa all'Invencible Armada, in realtà questa fu annientata da una tempesta e non dalla flotta inglese, che era nettamente inferiore: una vera fortuna per la regina!

      Un altro aspetto curioso, che ha dato vita a numerose leggende, è stato il suo rifiuto al matrimonio: lei dichiarava di essere sposata con il suo Stato e con il suo lavoro oppure, tra le varie teorie, si diceva che avesse un difetto fisico che non voleva mostrare o aveva una sterilità che poteva solo portare svantaggi. Tra tutte queste teorie, ne spicca una assai fantasiosa… e se la regina in realtà fosse stata un uomo?

      Questa teoria spiega che la vera Elisabetta morì a dodici anni, il giorno prima della visita del padre; la sua governante, temendo il re, andò alla ricerca di una bambina anche solo vagamente somigliante alla principessa.

      Non trovò alcuna bambina che andasse bene, tuttavia trovò un ragazzino con lunghi capelli rossi, dalla corporatura e con i lineamenti simili alla defunta Elisabetta. Il bambino venne portato nel palazzo reale, venne vestito come la principessa e spacciato per lei: l'inganno funzionò, nessuno si accorse di nulla e il bambino crebbe fino a diventare... regina!

      Dubbi su questa teoria ci sono, eppure c'è qualche coincidenza: Elisabetta divenne calva in giovane età, rispetto ai canoni dell'epoca si truccava molto pesantemente, la regina si faceva vestire solo dalla stessa governante che aveva da bambina e, prima di morire, lasciò specifiche istruzioni sul fatto che nessuno avrebbe potuto guardare il suo corpo. A metà 1800, nel giardino della casa dove sarebbe morta la giovane principessa, venne rinvenuta una piccola bara contenente lo scheletro di una bambina vestita con abiti in stile Tudor.

      Forse tutte queste sono solo coincidenze ma, che fosse uomo o donna, Elisabetta fu comunque una regina dal forte carattere grazie alla quale si ebbe in Inghilterra un’incredibile crescita economica e una grande concentrazione di personaggi intellettuali, tra cui William Shakespeare.

      Eleonora Fioriti


      Condividi questo articolo



       

       
       
       
       
       
       
       
       
       
       

      Seguici su Facebook!


      Chiudi
      Chiudi